L’Europa delle possibilità. Migrazioni e sviluppo.

L’Europa delle possibilità. Migrazioni e sviluppo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
12/12/2015
9:00 - 16:00

Luogo
Dipartimento delle arti
piazzetta Pasolini
Bologna - Italia
direzione

Categorie


Info

L’Europa delle Possibilità

Migrazioni & Sviluppo
Quali Politiche migratorie per una risposta davvero europea?
E quali politiche dello sviluppo per affrontare le cause alla radice?

Il 2015 è stato un anno segnato da tanti avvenimenti che hanno posto al centro dell’agenda politica e del dibattito pubblico i flussi migratori e la crisi di un modello di sviluppo che ha determinato forti disuguaglianze all’interno e fra gli Stati. L’intensificarsi della crisi siriana e libica, e l’instabilità dell’area mediorientale si sommano alle difficoltà strutturali di molti Paesi africani, portando migliaia di uomini, donne e bambini a tentare, con ogni mezzo e a ogni costo, di raggiungere l’Europa. Nel solo 2015 sono state oltre 3.000 le persone che hanno perso la vita nel solo Mar Mediterraneo, più del 70% di tutte le perdite stimate nel mondo. Dietro i numeri si celano storie diverse, che raccontano come la maggior parte dei migranti salvati nel Canale di Sicilia, nel 2015, non siano più solamente siriani ed eritrei, ma anche africani subsahariani, che fuggono da miseria e dittature, che arrivano alla ricerca non solo e non sempre di asilo, ma anche di un lavoro o di condizioni di vita minimamente dignitose. Accanto alle riflessioni sulla politica di asilo e di accoglienza, dunque, la relazione tra migrazioni e sviluppo diventa irrinunciabile per una politica dell’immigrazione e della cooperazione allo sviluppo, coerenti, per la costruzione di un mondo sostenibile, negli obiettivi, nelle dichiarazioni e nei fatti.

A conclusione dell’Anno Europeo dello sviluppo e della definizione dei nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile post-2015: quale incidenza hanno le crescenti disuguaglianze sulle migrazioni internazionali, quali sono le ragioni del crescente numero di rifugiati e dell’intensificarsi dei flussi migratori, quali sono le prospettive e le criticità della risposta europea, quale è il ruolo dei media nel racconto di questi fenomeni e nella loro percezione? Partiremo da questi interrogativi per promuovere un dibattito, scevro da ideologie e pregiudizi, e per approfondire questi temi seguendo tre delle sfumature del dibattito pubblico e dell’agenda politica, diverse, ma necessariamente complementari:

Le vie per uno sviluppo sostenibile
Welcome Refugees?
Politiche dell’immigrazione: quo vadis?

PROGRAMMA

9:30-12:00 Lavoro di gruppo degli studenti con il supporto di facilitatori, esperti e dei formatori del Punto Europa di Forlì. Partecipano gli studenti della 5c del liceo Laura Bassi, i ragazzi dell’Associazione Studenti Albanesi, e alcuni dei ragazzi migrati accompagnati dalla cooperativa Csapsa ed ospiti dei centri di accoglienza per minori non accompagnati.

– ore 9:30 : proiezione Docufilm “Lampedusa in Berlin”
– ore 10:00 : saluti e introduzione ai lavori di Elly Schlein – Europarlamentare S&D

ore 12:00: pausa pranzo con Buffet

13:00- 16:00 Panels di approfondimento aperti al pubblico
Introduce e modera Elly Schlein – Europarlamentare S&D

– ore 13:00 : Le vie per uno sviluppo sostenibile
Prof.ssa Francesca Martines – Università di Pisa
Stefania Piccinelli – GVC Italia
Manuel Masini- Referente Emilia-Romagna Campagna Miseria Ladra

– ore 14: 00 : Welcome Refugees?
Giulia Capitani – Oxfam Italia
Margherita Romanelli – GVC Italia
Michela Bignami- Lai Momo- Africa e Mediterraneo/Lai Momo soc. coop.
Matteo Bassoli- Refugees Welcome Italia

– ore 15:00: Politiche dell’immigrazione: quo vadis?
Avv. Nazzarena Zorzella – ASGI
Paolo Pignocchi – Amnesty Italia
Raffaella Cosentino – reporter BBC
Contributo del Prof. Fulvio Vassallo Paleologo




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Restiamo in contatto
Info e aggiornamenti