Diritti dei profughi: a Bolzano l’eurodeputata Elly Schlein

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Diritti dei profughi: sabato a Bolzano l’eurodeputata Elly Schlein – Sulla revisione degli accordi di Dublino, tra solidarietà e muri.
Per un sistema automatico e permanente di redistribuzione, contro gli egoismi nazionali.

Dal primo Regolamento di Dublino (1990) attraverso tre revisioni, la gestione dei profughi e del diritto di asilo continua a essere emergenziale, inadeguata, costrittiva e in violazione dei diritti umani e dei Trattati. L’Unione europea si appresta a riformare per la quarta volta il Regolamento, ma i principi di solidarietà e di equa condivisione stentano di nuovo ad affermarsi.
Elly Schlein, europarlamentare, relatrice in Commissione per l’Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici, ne parlerà in due incontri a Bolzano: sabato 18, al Liceo Pascoli, ore 11.30, con gli studenti e nel pomeriggio con la cittadinanza e le associazioni di volontariato, alle 15.00, presso la Biblioteca Culture del Mondo, Via Macello 50.

“Il vero problema è che bisogna superare l’approccio emergenziale che, con assembramenti inumani, centri di conflittualità più che di accoglienza, è risultato fallimentare e insostenibile per i richiedenti asilo così come per i territori dove sono ospitati. L’accoglienza dignitosa è un dovere connesso al diritto d’asilo. (…) Il modello dell’accoglienza diffusa, con pieno coinvolgimento degli enti locali, è la risposta più efficace ed ha già dimostrato di funzionare,” afferma l’eurodeputata, sostenendo la necessità di espandere nel territorio il Sistema di Protezione per Richiedenti asilo e Rifugiati (SPRAR 2016).

Gli incontri sono promossi da “Bolzano accoglie”, rete di volontariato, e da CRATere 2017 – Dell’ospitalità.

 

Diritti dei profughi: a Bolzano l’eurodeputata Elly Schlein.

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •