Skip to main content

Su iniziativa del collega Ernest Urtasun (Verdi europei) abbiamo scritto una lettera a Gianni Infantino, Presidente della Federazione Internazionale Calcio ( FIFA) e a Aleksander Čeferin, Presidente dell’Unione delle associazioni calcistiche europee (UEFA) contro le costanti discriminazioni ai danni delle atlete e delle sportive nel mondo del calcio.

Queste discriminazioni sono il motivo per cui nel marzo 2016 abbiamo dato vita alla nazionale Parlamentari femminile di cui faccio parte e con cui scendiamo in campo regolarmente per sensibilizzare su questo tema. Con questa lettera si chiede ai Presidenti delle principali istituzioni del calcio, di denunciare pubblicamente e fermamente tutti i casi di sessismo e porre fine  alla tolleranza istituzionale che tutt’oggi si manifesta verso il sessismo e la violenza contro le donne. Sia FIFA che UEFA hanno precedentemente condannato insulti razzisti e persino imposto ammende in alcuni club di calcio per canti e aggressioni razziste. Quindi chiediamo di prendere questi casi molto seriamente e fare tutto il possibile per sradicare questa terribile realtà. A nostro avviso, sarebbe estremamente importante che sia la FIFA che l’UEFA avviassero una campagna di sensibilizzazione pubblica per creare un protocollo concreto per combattere il sessismo e la violenza contro le donne nello sport.

 

Di seguito il testo integrale della lettera:

Letter to FIFA and UEFA on sexism and gbv in football June2017 final

 

 

 

 

Leave a Reply